Pigmenti Open-air

Elementi modulari in cemento, orizzontali e verticali, mostrano inaspettate qualità estetiche del materiale, che appare morbido e dalla sensazione tattile pari al velluto, allontanando la consueta percezione del cemento come grezzo e pesante. Marco Merendi e Diego Vencato declinano il materiale prodotto dall’azienda Gypsum con nuovi linguaggi.

Pigmenti Open-air si compone di un elemento verticale architravato e di un parallelepipedo, orizzontale appoggiati su di una piattaforma sospesa. Un fascio di luce radente e verso il basso parte dall’architrave dell’elemento verticale alleggerendo i volumi e creando giochi di luce ed ombra. Il colore è parte integrante dell’opera: si unisce al cemento in un rapporto organico e non invasivo, esaltando il dialogo tra il materiale e la luce.

Il cemento utilizzato è ad alte prestazioni e consente di ottenere con precisione geometrie dettagliate e di realizzare lavorazioni ed effetti inattesi, come l’idea di morbidezza visiva e tattile. Pigmenti Open-air conferisce al cemento una dimensione preziosa e mette sotto una nuova luce un materiale “evoluto”, un agglomerato con elevate prestazioni tecniche e strutturali, adatto ad applicazioni indoor e outdoor, realizzando oggetti intensamente fisici e al contempo leggeri.

Realizzazione: Gypsum