R.Koehler & Co. Pavilion – Fandango

Il designer giapponese Oki Sato, fondatore di Nendo, per il suo padiglione minimale si è ispirato al profilo della bottiglia di Fandango, il più celebre profumo del marchio russo Koehler & Co.

Allo studio Nendo è stato chiesto di interpretare il profumo chiamato Fandango di R.Koehler & Co., che divenne popolare in Russia nel XIX secolo. Ma, a parte l’immagine della bottiglia del profumo, sono difficilmente reperibili informazioni sulla fragranza o sul contesto in cui il prodotto venne creato.

Così lo studio Nendo ha deciso di tracciare il profilo della bottiglia del profumo e rendere visibile questa sagoma con un tubicino interno alla nuova bottiglia. Il tubicino è di due tipologie: la prima in una gradazione di colori freddi, la seconda in una gradazione di colori caldi.

Le due bottiglie sono chiamate rispettivamente Fandango -12.3 ºC e Fandango +23.1 ºC, che indicano la media delle temperature in inverno e in estate a Mosca, dove aveva sede R.Koehler & CO. Questi due colorazioni delle temperature rappresentano anche il profumo fresco e frizzante dell’inverno e il caldo, appassionato profumo dell’estate.

Designer e fondatore di Nendo, Oki Sato è nato nel 1977 a Toronto, in Canada. Ha ricevuto il Master in architettura alla Waseda University di Tokyo nel 2002 e nello stesso anno ha fondato lo studio di design Nendo. È stato indicato dalla rivista Newsweek come uno dei “100 Giapponesi più autorevoli” e ha meritato numerosi premi importanti incluso il Designer of the Year dalla rivista Wallpaper, dalla rivista Elle Deco, da Maison&Objet Paris e come Guest of Honour dalla Stockholm Furniture & Light Fair. Oki Sato tiene lezioni presso la Waseda University dal 2012.

Koehler & Co. fu fondata nel 1862 per la produzione di bevande ed essenze per caramelle. Nel 1864, Roman Koehler dette inizio alla produzione di etanolo in Russia, che usò per la fabbricazione di profumi e prodotti farmaceutici. La società aveva 17 punti vendita a Mosca, 4 a San Pietroburgo, così come negozi a Saratov, Kiev, Odessa, Vladivostok. Il più famoso profumo della fabbrica di Koehler era il profumo Fandango, le colonie Flora e Sweet.

Profumo Un profumo di ghiaccio e fuoco

Sentitevi al centro delle forze della natura, della lotta tra patchouli e cuoio. Soggiogati dal mistero dei profumi freschi delle acque invernali della Moscova, vi lasciate condurre dalle note di arancia e gelsomino fino al cuore della capitale russa. Le note di incenso e tabacco vi avvolgono, sostenute dai primi raggi di sole in cui la rosa svela il suo abito, scatenando una moltitudine di sensazioni. Una ballata dalle note acidule di bergamotto e mandarino, che penetrano nell’anima slava, in cui ardenti passioni e sguardi glaciali si fondono.

Nendo
Nendo