The Houses of Wonders

Otto padiglioni dedicati a otto marchi perduti che sono stati affidati ad altrettanti designer della scena internazionale

I designer, ognuno con la propria personale interpretazione, sono stati invitati ad applicare logiche di rebranding per rivitalizzare le esperienze alla base della produzione e innescare un circolo virtuoso globale tra i produttori delle materie prime e le case profumiere. Per i padiglioni di The Houses of Wonders sono state create da Gérald Ghislain otto diverse fragranze abbinate ad ognuno dei marchi storici.

Installazioni

Scent and Psyche progetto Tord Boontje
Waldes Et Spol Pavilion

Veredas progetto Fernando and Humberto Campana
Biette Pavilion

Pioggia Botanica progetto DimoreStudio / Emiliano Salci e Britt Moran
Bertelli Pavilion

Fragrance Particles progetto Front / Anna Lindgren, Sofia Lagerkvist e Charlotte von der Lancken
Guyla Pavilion

Kuriopotek progetto Jaime Hayon
Felix Boissard Pavilion

Lundborg e il laboratorio di un naso progetto Lissoni Associati / Piero Lissoni
Lundborg Pavilion

Bertif, Timeless Scent progetto Jean-Marie Massaud
Bertif Pavilion

Fandango progetto Nendo / Oki Sato
Koehler & Co Pavilion

Profumi
Gérald Ghislain