INTERNI. The Magazine of Interiors and Contemporary Design

Now Reading:
Body Check
Archivio: Agenda

Body Check

Marco Palmieri ha curato l’allestimento della mostra dedicata agli artisti Maria Lassnig e Martin Kippenberger

Museion
Bolzano, fino al 6 maggio 2018
Data Pubblicazione: 7 February 2018

L’esposizione Body Check, curata da Veit Loers presso Museion, getta uno sguardo nuovo sull’opera di Maria Lassnig e Martin Kippenberger, mettendo in evidenza connessioni fino ad ora inesplorate tra queste due grandi personalità.

I due artisti non si conoscevano di persona e appartenevano a due generazioni diverse, eppure entrambi, in un momento in cui nell’arte prevaleva l’astrazione, hanno messo costantemente e definitivamente il corpo al centro della loro opera.

Il proprio corpo come espressione di un’esperienza sofferta, metafora di conflitti sociali e psicologici.

Il tema della relazione viene affrontato attraverso la scelta progettuale di Marco Palmieri di creare una separazione spaziale tra i due artisti.

In un articolato percorso, le opere sono esposte su una sequenza di pareti indipendenti, caratterizzate da una vicinanza fisica che enfatizza il confronto e allo stesso tempo l’autonomia dei due artisti.

Due nastri colorati, uno di fronte all’altro, distinti cromaticamente, si inseguono, articolando lo spazio in diverse stanze aperte, e invitano il visitatore ad esplorare le opere dei due autori.

La mostra apre la stagione espositiva 2018 di Museion, anno in cui il museo di arte moderna e contemporanea di Bolzano celebra i dieci anni nella nuova sede progettata dallo studio di architettura KSV di Berlino. 

 

Previous Next
Now Reading:
Ambiente 2018
Archivio: Agenda

Ambiente 2018

Messe Frankfurt – Francoforte - Dal 9 al 13 febbraio 2018
Fiera internazionale dedicata ai beni di consumo
Data Pubblicazione: 7 February 2018

Urbanizzazione, globalizzazione, individualizzazione: questi megatrend stanno modificando i comportamenti dei consumatori in ogni settore della vita delle persone. Ambiente sottolineerà il modo in cui questi trend si riflettono sul design.

L’evento riunisce oltre 4500 espositori provenienti da tutto il mondo per mostrare le novità dei settori tavola, cucina, casalinghi e tematiche del gusto; articoli da regalo, oggettistica per la casa e complementi d’arredo. Una piattaforma che mette sotto i riflettori design, sostenibilità e creatività, nuove tendenze, nuovi progetti, mostre.

Dopo la Gran Bretagna, nel 2018 l’Olanda è il settimo Paese Partner della fiera mondiale dei beni di consumo.

Credits photo: Messe Frankfurt

Previous Next
Now Reading:
Nanda Vigo. Arch/arcology
Archivio: Agenda

Nanda Vigo. Arch/arcology

Progetto Alcantara​ – MAXXI / Studio Visit

Roma, dal 2 al 25 febbraio 2018
Data Pubblicazione: 6 February 2018

Dopo sei anni di sperimentazione sul materiale, altrettante esposizioni collettive e oltre 30 tra designer e studi nazionali e internazionali coinvolti, il Progetto AlcantaraMAXXI prende una nuova e inedita direzione, rinnovandosi nei suoi contenuti.

Con il programma Studio Visit le mostre diventano monografiche e ogni anno un designer affermato viene invitato a partecipare e a progettare uno spazio all’interno del museo che restituisca una sua personale interpretazione di un’opera della collezione permanente.

Primo appuntamento con Nanda Vigo che presenta Arch/arcology, a cura di Domitilla Dardi, omaggio al visionario architetto Paolo Soleri, i cui lavori sono conservati nella collezione del MAXXI Architettura.

Nella lettura della progettista, un grande disegno realizzato da Soleri rivive in una dimensione del tutto originale e la bidimensionalità della carta si trasforma in uno spazio immersivo: al centro della sala, composta da tre pareti pensate come un fondale nero aperto frontalmente, Nanda Vigo ha pensato una scultura che rappresenta Single Cantilever bridge, un progetto dell’architetto degli anni ’60, mentre sulle pareti vengono esposti gli sviluppi tridimensionali di alcuni progetti che l’architetto ha rappresentato solo in pianta.

Per il pubblico è un’occasione unica di entrare nel vivo della lettura critica di un autore che tributa un personale omaggio a un maestro del passato.

Uno spazio installazione – interamente in Alcantara – che dopo la mostra, entrerà a far parte della collezione permanente del MAXXI Architettura.

 

Previous Next
Now Reading:
Trent’anni di trasformazione urbana
Archivio: Agenda

Trent’anni di trasformazione urbana

Fondazione Stelline​, Milano
dal 6 al 9 febbraio
Data Pubblicazione: 5 February 2018

EuroMilano​ presenta una mostra fotografica per celebrare la sua storia e la città di Milano.

Milano è città in continua evoluzione: il suo cambiamento nell’ultimo trentennio è stato rapido e potente e ha posto le basi per un futuro sempre più internazionale.

Anche EuroMilano si avvia a cambiare nuovamente pelle, proprio sul compiere dei 30 anni di attivitàLo sforzo di rinnovamento, spinto dall’urgenza di precorrere i cambiamenti in un contesto in continuo fermento, accompagna da sempre la visione della società di promozione e di sviluppo immobiliare e urbanistico.

Ripartire dalla storia per immaginare il futuro è l’obiettivo della rassegna fotografica che ripercorre 30 anni di EuroMilano e della città.

 

 

Previous Next