Spazio alla ricerca

Design&Simulation Centre di Emu è un progetto fortemente voluto dall’azienda di arredi di design indoor & outdoor, il primo di un piano di sviluppo.

Il nuovo spazio, di circa 1000 metri quadrati – che vanno ad aggiungersi ai 100.000 dello stabilimento, di cui 50.000 coperti -, nasce per dare nuovo impulso alle attività di ricerca e sviluppo del reparto progettazione, con ambienti e strumenti tecnologici che possano favorire la continua evoluzione di processi e prodotti e anche per valorizzare le collezioni del brand, integrandole nei loro naturali contesti.

All’interno del centro sono previsti anche spazi e postazioni dedicate a stagisti e laboratori di ricerca, in un’ottica di scambio proficuo tra azienda e Università e centri di design nazionali e internazionali.

Il nuovo centro di progettazione e ricerca, progettato da Andrea Pascucci, presenta linee pulite, essenziali e rigorose, per dare risalto agli arredi.

La struttura in calcestruzzo armato trasmette solidità alla costruzione e si armonizza perfettamente col contesto circostante.

Trait d’union tra il nuovo edificio e il blocco degli uffici adiacente è il rivestimento di parte delle facciate con lamiera stirata, una seconda pelle che rimanda ad un materiale storico della produzione Emu.

L’architettura lineare dà risalto alla simulazione dei vari ambienti, siano essi della casa o dedicati alla collettività, come living, relax, veranda e outdoor.

Gli spazi interni sono in comunicazione costante con l’esterno grazie ad ampie vetrate che garantiscono luminosità e prospettiva.

Il nuovo Design&Simulation Centre si pone l’obiettivo non solo di valorizzare il prodotto, ma anche quello di offrire uno strumento di accoglienza alla forza vendita, che ha così la possibilità di fornire ai clienti una visione quanto più realistica del risultato finale.