INTERNI. The Magazine of Interiors and Contemporary Design

Now Reading:
Monregalesi a Cuneo
Archivio: Showroom

Monregalesi a Cuneo

Nasce a Cuneo il primo showroom del brand Monregalesi, una luxury collection di prodotti di arredamento, nata da un’idea di Lorenzo Olivero, già CEO di Brains and Partners
Data Pubblicazione: 21 December 2017

Lo spazio Monregalesi di Cuneo è progettato dall’architetto Fernando Cesar Mosca, art director di Brains and Partners, ed è pensato per essere un format da riproporre nelle più importanti capitali del mondo.

 

Lo showroom è scandito da figure spaziali tridimensionali che identificano le diverse aree, utilizzando materiali diversi in grado di offrire sensazioni diverse a livello visivo e sensoriale, in un gioco di citazioni di elementi classici, archetipi formali ed elementi di tradizione locale.

Nella reception a pianta ovale spicca sul pavimento una traccia che riproduce il disegno della cupola della Mole Antonelliana.

Segno distintivo dello spazio dedicato alla ricerca e alla creazione artigianale un prisma ottagonale che diventa un palcoscenico dall’effetto templare.

Segue un ambiente destinato agli eventi. Pensato per essere un’area espositiva ma anche dirigenziale, conta su tre spazi, articolati lungo un  porticato virtuale, ispirato a quello che si trova alla base della Mole Antonelliana: una vera e propria scenografia che attraversa tutta la  sala, unendo la funzione di display espositivo a quella di  filtro.

Anche nell’ultimo spazio, riservato rispettivamente agli uffici tecnico e amministrativo, prevale un’atmosfera suggestiva, che culmina in un giardino verticale.

 

Previous Next
Now Reading:
Porro a Shanghai
Archivio: Showroom

Porro a Shanghai

Data Pubblicazione: 20 December 2017

Ha inaugurato il nuovo flagship store Porro di Shanghai, interamente dedicato al marchio italiano: 6 ambientazioni giorno e notte, dove forme pure sono abbinate a raffinate essenze lignee e metalli lucenti, sprigionando un mix inconfondibile di sobrietà, eleganza e savoir-faire.

 

Nella zona living una scenografica parete attrezzata System corre a tutta altezza dal pavimento al soffitto puntando sul forte impatto materico della sua finitura, il noce canaletto, e sul movimento dell’anta scorrevole in cristallo.

Arreda l’area di passaggio tra la zona notte e la zona giorno, la madia Ipercolore di Piero Lissoni, che gioca sull’accostamento cromatico raffinato tra hemlock tinto nero, laccato lucido nelle gradazioni dell’arancio fino al rosso e ottone brunito.

Una ‘stanza segreta’ racchiude gli abiti: è la Dressing Room Storage declinata in una grande composizione angolare in mongoi, che alterna su entrambi i lati moduli a giorno e vani chiusi da ante in cristallo trasparente.

 

Previous Next
Now Reading:
Natevo a Milano
Archivio: Showroom

Natevo a Milano

Un nuovo indirizzo di design in città: ha aperto in via De Amicis 53, il primo showroom del marchio di Flou
Data Pubblicazione: 18 December 2017

Il nuovo spazio presenta un total living che permette di apprezzare lo stile, la qualità e la valenza dei mobili e complementi Natevo i cui led integrati – in grado di illuminare autonomamente l’ambiente in cui vengono collocati – consentono soluzioni d’arredo suggestive e di grande impatto.

Situato al piano terreno, lo showroom si sviluppa su una superficie di 500 metri quadrati. Con 11 grandi vetrine, si trova nelle immediate vicinanze del Museo della Scienza e della Tecnica: una scelta non casuale che sottolinea l’anima innovativa della collezione Natevo.

Simbolo di un modo nuovo di arredare, il monomarca Natevo vuole essere luogo d’incontro per clienti appassionati di innovazione e per professionisti del settore che nel nuovo spazio possono disporre di un’area tecnica attrezzata dedicata alla progettazione.

 

Previous Next
Now Reading:
Huawei Experience Store a Milano
Archivio: Showroom

Huawei Experience Store a Milano

Data Pubblicazione: 15 December 2017

Nasce a Milano Huawei Experience Store, primo flagship store in Italia e in Europa e unico nel suo genere al mondo, disegnato, progettato e realizzato in Italia dal designer Alessandro Luciani.

Nella cornice del CityLife Business & Shopping District, Huawei dà vita a un nuovo concept di store (che potrebbe essere applicato ad altri store in Italia e in Europa) che offre la migliore esperienza possibile ai clienti, partendo dai punti di forza del brand e ridisegnando tecnologia e spazio attraverso il Dna che si fonda sul concetto del Make It Possible.

Huawei ha creato un vero e proprio Experience Hub: i visitatori hanno infatti a disposizione non solo uno spazio espositivo con le ultime novità del brand, ma anche un luogo dove vivere le proprie passioni attraverso la tecnologia Huawei.

Si tratta di una shopping experience interattiva, che va oltre il semplice oggetto materiale. Il team di Huawei Experience Store ha preparato una serie di corsi gratuiti tenuti da esperti dei diversi settori per far provare tutti i device Huawei “sul campo”. Per info sui corsi a disposizione e per le iscrizioni clicca qui.

Huawei Experience Store è un laboratorio dove testare sul campo le soluzioni più innovative del settore e sperimentare un nuovo approccio che dia maggiore spazio a esperienze customizzate e create attorno a un cliente sempre più attento ed esigente”, ha spiegato James Zou, General Manager Huawei CBG Italia.

Tecnologia e innovazione convivono in modo armonico anche nel design di Huawei Experience Store: dalle pareti intelligenti che parlano più lingue, ai maxi wall che avvolgono lo spazio con atmosfere uniche, ai display interattivi per viaggi tecnologici.

Inoltre, sempre all’interno dello store, è stato creato un giardino interattivo dove piante vere coesistono con fiori led, in una simbiosi scenografica e di impatto visivo. Il tocco green finale è dato dal pavimento, che grazie a una innovativa tecnologia realizzata su un circuito flessibile, permette di trasformare il calpestio delle persone in energia elettrica, poi riutilizzata all’interno dello store.

Il nostro intento non è quello di creare una vetrina elegante, ma offrire un vero e proprio luogo di incontro, dove le persone possano ritrovarsi, condividere le proprie passioni, creare attraverso la tecnologia, sperimentare il nuovo in compagnia dei nostri esperti all’interno del cuore pulsante della ‘nuova Milano’ ”, ha concluso James Zou.

Previous Next